Similo

10 MINUTI

2+ GIOCATORI

7+ ANNI

Semplice e veloce è, a volte, il contrario di scontato e banale. Questa affermazione trova una sua validità in Similo, collaborativo di carte ottimamente illustrato prodotto da Horrible Games e distribuito da Ghenos. Due versioni sono attualmente in commercio: Fiabe e Storia.

30 carte riportano altrettanti personaggi illustrati a tema fiabe o storia, appunto. Dopo la classica mescolata il giocatore definito “suggeritore” pesca una carta e la guarda in segreto. Questo sarà il personaggio che dovrà far indovinare agli altri. Ora ne pesca altri 11, mescola nuovamente le 12 carte e dispone una griglia di 3×4 personaggi visibili sul tavolo. Ora pesca 5 carte dal mazzo restante. Questa sarà la sua mano iniziale. Da queste dovrà scegliere una carta il cui personaggio abbia una caratteristica in comune (o una caratteristica diversa) con il personaggio che deve far indovinare agli altri. Posizionandola sul tavolo in verticale (dritta) indicherà che il personaggio giocato ha una caratteristica in comune con il personaggio da indovinare. Se la gioca in orizzontale indicherà che possiede una caratteristica diversa. Questo è l’unico modo in cui il suggeritore può interagire con gli altri giocatori. Gli indizi si basano sulla fantasia del suggeritore, quindi possono essere uguaglianze o differenze di sesso, di età, di vestiti, di dimensione di naso, di appartenenza ad una fiaba o di qualsiasi altra cosa venga in mente al suggeritore. Dopo il primo indizio i giocatori dovranno rimuovere dal tavolo un personaggio che secondo loro non è quello da indovinare basandosi sugli indizi giocati dal suggeritore. Dopo il secondo indizio ne dovranno rimuovere 2, dopo il terzo 3, dopo il quarto 4. Al quinto indizio si troveranno con due soli personaggi rimasti e dovranno rimuovere l’ultimo per arrivare alla soluzione. Se gli interpreti scartano il personaggio che dovrebbero indovinare la partita è persa da tutti, anche dal suggeritore.

I vari mazzi possono essere mischiati utilizzando uno solo dei due come mazzo per i suggerimenti e l’altro per la griglia di personaggi.

Il gioco è in effetti rapido e per niente complicato, ma presuppone una conoscenza dei giocatori abbastanza approfondita affinchè le partite risultino semplici. La parte di discussione su quali personaggi scartare di volta in volta è sempre molto stimolante e facilita il dialogo tra i giocatori e la comprensione del modo di pensare degli stessi.

Consigliato anche per il prezzo contenuto e per il fatto che è un ottimo gioco “da viaggio”.

Articoli per te

Vorrei scrivere un librogame

Perchè un librogame? Diciamo che la scrittura non è mai stata il mio forte. Alla letteratura ho...

Covid-19 e gioco da tavolo

Ovvero perchè il Covid non è un nerd. Come era prevedibile la pandemia globale che sta dando fastidio...

Giacomo Santopietro sulla panchina di Famiglia Ludica

https://youtu.be/ppM97WcVfAM Sir Chester Cobblepot Sir...

I finalisti del gioco dell’anno

breve panoramica sui finalisti del concorso gioco dell'anno

Famiglia Ludica a Zuga Zuga

Zuga Zuga finalmente si farà e Famiglia Ludica ci sarà

Altri articoli interessanti per te...