Mi Little Scythe

30-60 MINUTI

1-6 GIOCATORI

8+ ANNI

-Jasper è meglio se ci dividiamo. Separati possiamo trovare più gemme e mele da portare al castello. L’anno scorso non ce l’abbiamo fatta per un pelo, ma quest’anno il popolo dei lupi regnerà su Pomme!

In My little Scythe ogni giocatore impersona una coppia di fratelli animali scelti per rappresentare la propria specie nel grande torneo del regno di Pomme. Il luogo, famoso per la sua grande produttività di mele e gemme preziose, dà vita ogni anno ad una competizione pacifica per decidere quali animali regneranno per l’anno a venire. Ognuno dovrà gestire al meglio la coppia di animaletti per portare a termine il prima possibile quattro obiettivi su otto totali tra cui scegliere cercando anche di intralciare i progressi degli altri scontrandosi con loro in una battaglia di torte (di mele ovviamente). Il torneo è competitivo (e del resto la posta in gioco è alta), ma nel regno di Pomme tutti si vogliono bene e le varie prove prevedono anche di giocare sull’amicizia con gli altri gruppi. Troppe scorrettezze porteranno a non poter più ottenere trofei finchè non si miglioreranno i rapporti. Al contrario un approccio molto amichevole favorirà i progressi avversari ma darà uno dei quattro trofei tanto ambiti. Le azioni di base possibili durante il proprio turno potranno essere potenziate durante la partita spendendo gemme e mele.

Il gioco richiede un paio di partite per comprendere bene le meccaniche, poi consente giocate relativamente veloci e dinamiche. Il numero di giocatori influisce molto sullo svolgimento della partita non solo in termini di tempo, ma anche in termini di “incontri-scontri” con gli altri giocatori. In due è quasi impossibile scontrarsi a meno di non cercarlo di proposito. Aumentando i giocatori aumentano le interazioni e la condivisione della partita con chi gioca con noi. La varietà di azioni possibili per ottenere trofei ne fa un ottimo strumento per insegnare ai bimbi strategie di scelta in base alle opportunità che si vengono a creare sul momento. Per i più piccoli ambientazione, storia, materiali e giocabilità sono eccezionali. Bello da giocare in famiglia o in due famiglie. Per giocatori cresciuti che giocano tra di loro consigliamo di passare ad altri titoli dopo un paio di partite per provare il gioco che comunque merita attenzione.

-Gwendor lasciami le tue mele. Se le vado a consegnare al castello un trofeo è già nostro.

– Eccole Jasper. Io mi occupo di cercare l’ultima gemma, ci vediamo a.. No! È arrivato quel guastafeste di un cinghiale! Alle torte!

Articoli per te

PROVA

Articolo di prova per newsletter

Ragazzi fuori dallo schermo

Ragazzi fuori dallo schermo è un progetto rivolto agli adolescenti proposto da Famiglia Ludica, come associazione di volontariato, in collaborazione con Gabriele...

Clementoni ha creato il nuovo Cluedo e non ci dice niente??

Abbiamo di recente acquistato e giocato “La casa de Papel – Behind the Mask” di Clementoni, ispirato alla serie di successo che...

Fare gruppo a scuola col gioco da tavolo

Abbiamo da poco concluso un ciclo di tre sabati in cui abbiamo fatto giocare con giochi da tavolo tutte le classi della...

L’inclusione entra in aula nel distretto scolastico di Correggio

Negli ultimi tempi abbiamo lavorato veramente tanto “sul campo”. Siamo in una fase di cambiamento in cui produciamo meno contenuti comunicativi...

Altri articoli interessanti per te...