Pandemic -il regno di Cthulhu-

40 MINUTI

2-4 GIOCATORI

14+ ANNI

-Dottore! Ho appena parlato con quella occultista. Se non ci rechiamo subito al vecchio mulino di Dunwich Dio solo sa quale orrore potrebbe uscire da quel maledetto portale…

-Dovremmo mandarci la cacciatrice. Voi venite con me. Ho sentito che ci sono movimenti al parco di Arkham.

Pandemic –il regno di Cthulhu- è uno dei tanti giochi bellissimi della serie Pandemic, anche se per certi versi è il meno fedele di tutti al gioco originale. Impersonerete uomini e donne senza un nome e un cognome ma ognuno con una abilità spiccata che vi aiuterà in questa disperata corsa contro il tempo per evitare che i portali rigurgitino nuovamente tutto l’orrore portato dai Grandi Antichi. Muovendovi tra le quattro città più note dei romanzi di Lovecraft (Arkham, Innsmouth, Dunwich e Kingsport) dovrete evitare che i Cultisti si ammassino in luoghi specifici delle città o che gli Shoggoth (esseri orripilanti e informi) raggiungano i portali per evocare un Grande Antico. Ogni volta che questo accade le cose si complicano parecchio e il mondo si avvicina alla nuova venuta di Cthulhu, sprofondando nelle tenebre.

Il gioco è immersivo e coinvolgente e richiederà l’attenzione e le idee di tutti per poter vincere come squadra contro il gioco stesso. Infatti è molto difficile uscirne vincitori, ma il divertimento sta proprio nel collaborare strenuamente senza arrendersi anche quando sembra tutto perduto. Scorciatoie e oggetti che possano aiutare nell’impresa ci sono, ma utilizzarli vi porterà verso la pazzia e se impazzirete tutti non avrete più speranze.

Il grande punto di forza del gioco è proprio la collaborazione pura che vi spingerà a ragionare tantissimo e ad utilizzare il turno di ogni giocatore come se fosse quello di tutti. Il dialogo è stimolato al pari delle macchinazioni machiavelliche che dovrete mettere in campo per poter raggiungere un qualsiasi obiettivo o un qualsiasi punto sul tabellone con il minor dispendio possibile di turni e risorse. L’ansia claustrofobica (ma sempre ludica) riesce a coinvolgere in pieno stile Lovecraftiano.

Ottimi anche le grafiche e i materiali.

-Cos’è questa sensazione? I pensieri si perdono e si confondono mischiandosi in un dolore sordo… La luce sembra offuscarsi in cielo… Credo che un nuovo Antico stia varcando la soglia. Dottore! Il sigillo, presto!

Ringraziamo Zerocalcare per il disegnetto di Cthulhu. Ci sembrava più che azzeccato per questa recensione.

Articoli per te

Zio Ludovico sulla panchina di Famiglia Ludica

https://youtu.be/81Q_o_b7RZI Ospite illustre della nostra rubrica oggi è Zio Ludovico, alias Emanuele Cristallo....

Vorrei scrivere un librogame

Perchè un librogame? Diciamo che la scrittura non è mai stata il mio forte. Alla letteratura ho...

Covid-19 e gioco da tavolo

Ovvero perchè il Covid non è un nerd. Come era prevedibile la pandemia globale che sta dando fastidio...

Giacomo Santopietro sulla panchina di Famiglia Ludica

https://youtu.be/ppM97WcVfAM Sir Chester Cobblepot Sir...

I finalisti del gioco dell’anno

breve panoramica sui finalisti del concorso gioco dell'anno

Altri articoli interessanti per te...