Farm Club

    28

    Dovremo essere l’esempio di organizzazione per tutte le fattorie dei dintorni! Parola di Napoleon, maiale in capo.

    Cosa succede se in una fattoria gli animali prendono il sopravvento e cacciano il fattore? Come qualcuno ha già scritto in passato cercano di riorganizzare la loro società. Ma in Farm Club le fattorie sono tante e ognuna vuole avere la migliore organizzazione per dimostrare alle altre le proprie capacità.

    Questo gioco da tavolo dalla grafica e soprattutto dalla scatola super accattivanti secondo noi è passato fin troppo in sordina a questa edizione di Essen SPIEL. Si tratta infatti di un titolo veloce e adattissimo per le famiglie, un buon compromesso di passaggio per chi si vuole avvicinare a titoli di piazzamento lavoratori, ottimizzazione risorse, set collection o creazione di sequenze più corposi e complessi. E’ infatti molto veloce e semplice nelle regole, ma porta a ragionamenti più complessi di quello che da a vedere, crescendo di complessità in base alle skills dei giocatori al tavolo. Nove turni rapidi per creare una fattoria efficiente e ordinata, con un leader designato e altre otto presenze di animali vari da piazzare ed eventualmente riorganizzare.

    Alle prime partite ognuno si occuperà solo della propria fattoria cercando di massimizzare i punti possibili, ma in seguito l’interazione “competitiva” per dare fastidio agli altri giocatori togliendogli possibilità si farà sempre più strada. Animali in legno, un sacchetto di pesca in stoffa, plancette di cartone e carte sono i materiali del gioco, di buona qualità. Le grafiche sia delle carte che della scatola sono bellissime e ben curate. Un titolo che ci sentiamo di consigliare per le famiglie abituate a giochi entry-level che vogliono provare a spostare l’asticella un po’ più in alto o a chiunque cerchi un titolo filler non banale.

    Ogni giocatore riceve una plancia con nove spazi (di cui il centrale è esclusivo per il Leader) e un gettone Piccione. Nel turno si può pescare un animale con abbinata una carta contenente un criterio per fare punti da un pool di tre coppie (animale-carta) e posizionare l’animale nella propria fattoria. Se la scelta non soddisfa si può spendere un gettone Piccione per cambiare gli animali o le carte del pool variando le possibilità di scelta.

    I Piccioni si ottengono con posizionamenti particolari o come ricompensa per il completamento del criterio di una carta, ma massimo tre. Le carte hanno obiettivi istantanei oppure calcolabili a fine partita. Dopo la scelta della coppia animale-carta si può scegliere di rinunciare alla carta, tenere solo l’animale e in cambio scambiare di posto due animali della propria fattoria per completare gli obiettivi delle carte.

    In alternativa, una volta nella partita, si può scegliere un leader dall’apposito spazio abbinato a una carta Crew che fa punti se nella vostra fattoria sono presenti 5 animali specifici. I leader sono uno per tipo di animale, quindi non ci saranno mai due leader dello stesso tipo. Questo rende la scelta abbastanza importante nell’economia della partita.

    Il gioco termina alla fine dei nove round necessari per riempire tutti gli spazi nelle fattorie. Conteggiati gli ultimi punti delle carte e un punto per ogni piccione non utilizzato si decreta quale fattoria ha creato la situazione più efficiente e sarà di esempio per le altre.