20 Novembre: Famiglia Ludica per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolesenza

Ci sentiamo in dovere di dire qualcosa a riguardo di questa giornata così importante e pur tuttavia ancora non conosciuta e diffusa come meriterebbe.

La nostra attività, e da quando ci siamo costituiti come Organizzazione di Volontariato ancora di più, ha sempre avuto come scopo e fondamento quello di aiutare bambini, bambine, ragazzi e ragazze a vivere più serenamente l’ambiente di casa e quello esterno nei gruppi dei loro pari. I primi tre propositi del nostro statuto sono infatti:

  • Perseguire le direttive dell’art. 31 della Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza approvata a New York dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre del 1989 che tutela il diritto al gioco e ad attività ricreative dei fanciulli
  • Perseguire il miglioramento della qualità della vita, in particolare dei bambini e delle bambine, dei ragazzi, degli adolescenti e delle famiglie attraverso l’utilizzo del Gioco come mezzo di conoscenza di se stessi e degli altri;
  • Favorire attraverso il Gioco lo scambio intergenerazionale, l’inclusione, l’accettazione e il riconoscimento della diversità dell’altro e di se stessi come ricchezza;
Attività di gioco con famiglie – Gradara Family Village 2019

Ci rendiamo tuttavia conto del fatto che i contesti su cui interveniamo noi, seppure in presenza di disagi, sono fortemente privilegiati rispetto a tantissimi atri nei quali alcuni diritti fondamentali dei giovani non vengono rispettati. Contesti di forte disagio date a volte anche dall’eccessiva povertà o dalle situazioni socio-politiche. Nel tempo, e nel nostro piccolo, abbiamo cercato sempre di sostenere iniziative che mettono al centro i bambini e i loro diritti.

Volendo diventare parte più attiva di questo processo abbiamo pensato di farlo a modo nostro, coi nostri mezzi e con gli strumenti che conosciamo meglio: i giochi da tavolo.

Speriamo che il nostro contributo, oggi come in futuro, possa dare un aiuto concreto al miglioramento del benessere di bambini e ragazzi attraverso la creazione di ambienti e situazioni più accoglienti e proattive nel contesto familiare e sociale.

Ad oggi stiamo lavorando concretamente e sempre di più per promuovere progetti rivolti alle scuole, ai centri per le famiglie e nei luoghi di aggregazione con un occhi di riguardo verso i soggetti più fragili.

Articoli per te

Ragazzi fuori dallo schermo

Ragazzi fuori dallo schermo è un progetto rivolto agli adolescenti proposto da Famiglia Ludica, come associazione di volontariato, in collaborazione con Gabriele...

Clementoni ha creato il nuovo Cluedo e non ci dice niente??

Abbiamo di recente acquistato e giocato “La casa de Papel – Behind the Mask” di Clementoni, ispirato alla serie di successo che...

Fare gruppo a scuola col gioco da tavolo

Abbiamo da poco concluso un ciclo di tre sabati in cui abbiamo fatto giocare con giochi da tavolo tutte le classi della...

L’inclusione entra in aula nel distretto scolastico di Correggio

Negli ultimi tempi abbiamo lavorato veramente tanto “sul campo”. Siamo in una fase di cambiamento in cui produciamo meno contenuti comunicativi...

Orientamento scolastico: il mestiere di Game Designer

Questa settimana abbiamo proposto alle scuole medie di Rolo e Fabbrico (il nostro paese e quello limitrofo) un'attività di orientamento scolastico basata...

Altri articoli interessanti per te...