Colt Express

40 MINUTI

2-6 GIOCATORI

10+ ANNI

-Che mi venga un colpo se quello non è Tuco! Ma proprio sul mio stesso vagone doveva venire quel rapinatore da due soldi? Comunque me ne preoccuperò dopo perché lo sceriffo è nel vagone dietro e sta arrivando… ma se adesso vado sul tetto troverà solo lui da impallinare!

Un treno in corsa pieno di passeggeri da spennare, un gruppo di rapinatori mischiati in mezzo a loro, uno sceriffo col compito di trasportare una valigetta piena di soldi. Sembra l’inizio di un film western in piena regola. L’unica differenza è che qui i rapinatori siete voi e dovrete darvi da fare, anche con l’astuzia. Colt Express è un gioco dinamico e appassionante, dove dovrete aguzzare l’ingegno per pianificare le vostre mosse, ma riderete anche tanto dei vari fallimenti a cui inesorabilmente andrete incontro. Il tutto si svolge su un tabellone-treno tridimensionale. Il vero motore del gioco sono le carte che per ciascun giocatore riportano le azioni possibili, come muoversi da un vagone all’altro, salire sul tetto o scendere, sparare, menare pugni o rapinare i passeggeri. Ad ogni turno-tratta ferroviaria che attraverserete dovrete giocare 4 o 5 azioni a testa, alcune scoperte, alcune coperte. Le carte coperte rappresentano le azioni svolte in galleria. Tutte queste verranno giocate su di un unico mazzo per tutti i giocatori, in ordine di gioco. Mentre giocate le carte sul tabellone-treno non accade nulla, ma dovrete tenervi in mente come si muovono e cosa fanno gli avversari (in base alle carte che giocano) per scegliere le mosse adeguate. Dopo che tutti i turni della tratta sono conclusi si gira il mazzo formato dalle giocate e si vanno a svolgere le varie azioni tutte d’un fiato. Il fatto di aver potuto solo ipotizzare alcune mosse avversarie crea scompiglio e ci si ritrova spesso in vagoni abbandonati o addirittura in pessima compagnia con lo sceriffo. Quest’ultimo è gestito sempre con le carte da tutti i giocatori e viene usato per ostacolare gli avversari. Un ottimo sistema permette a chi viene colpito da un’arma di inserire nel proprio mazzo una carta proiettile che non serve a nulla se non a limitare le azioni possibili in fase di pesca, quindi più proiettili meno azioni. Alla fine della tratta succede qualcosa di cui tenere conto quando si pianificano le mosse (come per esempio una frenata brusca che porta chi è sul tetto dei vagoni fino alla locomotiva). Dopo alcune tratte il gioco si conclude e vince chi ha rapinato più soldi.

La meccanica di gioco dà la possibilità di ragionare profondamente sulle mosse o possibili mosse degli avversari per poter pianificare al meglio le proprie. Il fatto di doversi immaginare quello che succederà sul treno come nella sequenza di un film sviluppa il ragionamento laterale e la capacità di prevedere cosa succederà con una concatenazione causa-effetto. Per i più piccoli (da 10 anni in su) è ottimo per cominciare a misurarsi con un tipo di ragionamento complesso che tende molto al linguaggio di programmazione informatica. E tutto questo ridendo in famiglia.

-Bene, ho lasciato cadere un diamante in questo vagone, credo che sia ora di rientrare a recuperarlo.

– Django! In nome della legge! Entra lentamente da quel finestrino e posa il fucile o ti sparo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...